Cerca nel sito

Home Amici del museo
Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani
Logo dell'associazione

L’Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani è un’associazione di volontariato culturale senza fini di lucro, fondata nel marzo del 1997 da un gruppo di privati cittadini con l’intento di promuovere la valorizzazione, la conservazione, il recupero del patrimonio artistico-culturale mantovano. Per questo

  • affianca le iniziative di enti pubblici e di privati, prestando la propria opera direttamente, indirettamente e con contributi di carattere economico;
  • promuove la vita culturale sul territorio organizzando eventi culturali in proprio; 
  • sostiene e facilita l’istituzione di nuovi musei, di enti o di società per la diffusione e la conoscenza dei beni culturali;
  • si fa promotrice e incoraggia gli acquisti, le donazioni di beni artistici e culturali volte ad incrementare il patrimonio pubblico;
  • sostiene studi, ricerche, pubblicazioni, opere di restauro;
  • svolge attività didattica.

Dal 1998 l’Associazione è stata aperta a tutti coloro che ne condividono gli scopi e ha ricevuto adesioni nell’intera provincia e in territori limitrofi, storicamente e culturalmente legati.
Il radicamento nel territorio ha portato alla nascita di Delegazioni: l’Associazione, infatti, favorisce e appoggia il decentramento territoriale per mezzo delle Delegazioni che operano nelle realtà locali. In questi anni sono nate le Delegazioni dell'

  • Alto Mantovano, con sede a Castiglione delle Stiviere;
  • Casalasco, con sede a Casalmaggiore;
  • Asolano, con sede ad Asola;
  • Oltre Oglio: Bozzolo, Commessaggio, Gazzuolo, Rivarolo Mantovano, San Martino dall’Argine;
  • Sud-Est Mantovano, con sede a Sermide.

L’Associazione fa parte della FIDAM (Federazione Italiana Associazioni Amici dei Musei), del Sistema dei Musei  e dei Beni culturali mantovani ed è tra gli enti che hanno dato vita al “Comitato Promotore per la formazione del Sistema ecoturistico e della didattica del Parco del Mincio”.
In questi anni gli “Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani” hanno contribuito ad arricchire e a conservare il patrimonio artistico e storico del territorio mantovano, con un intenso impegno di donazioni e restauri - tra cui il recupero dell’ex chiesa mantegnesca di Santa Maria della Vittoria -, e a farlo conoscere attraverso convegni, cicli di conferenze, visite guidate curate da studiosi di alto profilo culturale, trasmissioni radiofoniche, attività didattiche per scuole, musei, enti pubblici e privati, studi e decine di pubblicazioni, aperture speciali di monumenti e di mostre.
L’Associazione ha recentemente collaborato con il Comune di Mantova nel percorso che ha portato la città ad essere riconosciuta patrimonio mondiale dell’ Unesco. E’ stato un impegno importante e felicemente concluso, che ha visto l’Associazione  parte attiva e propositiva sia nella fase progettuale che in quella della realizzazione: un obiettivo raggiunto in coerenza con gli scopi fondanti dell’Associazione e con l’itinerario culturale che intende continuare a difendere e a seguire.

Per iscriversi all’Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani basta compilare un modulo e versare la quota annuale (Euro 30 singoli, Euro 45 quota famiglia, Euro 13 giovani dai 12 ai 28 anni) presso il punto informativo dell’Agenzia Ok Viaggi, in viale Carso 22 a Mantova (tel. 0376 - 288044), oppure effettuare bonifico bancario IBAN IT 18 G 01030 11506 000006891567, o versare sul CC Postale 87515250. L’iscrizione può avvenire anche presso la chiesa della Madonna della Vittoria, in Via Monteverdi 1 (tel. 0376/223628).
Si ricorda che l’iscrizione all’Associazione dà diritto:

  • all’ingresso gratuito a Palazzo Te e alle sue mostre,
  • a riduzioni su tutte le numerose iniziative dell’Associazione (mostre, pubblicazioni, viaggi, percorsi in città e sul territorio, appuntamenti musicali e teatrali).
  • alla ricezione del Foglio Notizie, che informa regolarmente i soci delle novità e degli appuntamenti culturali, delle esposizioni a livello locale e nazionale, dei convegni, delle visite guidate e dei viaggi programmati,
  • ricevere all’atto del rinnovo il calendario d’arte dell’Associazione.