Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Per maggiori informazioni visita la pagina sull'utilizzo dei cookies in questo sito. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie. We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. Read our Privacy for more information or close this message and accept terms of use.

Nuove luci LED - Appartamento del Giardino Segreto - Loggia
Nuove luci LED - Appartamento del Giardino Segreto - Cortile
Nuove luci LED - Appartamento del Giardino Segreto - Cortile
Nuove luci LED - Appartamento del Giardino Segreto - Ingresso alla Grotta
Nuove luci LED - Appartamento del Giardino Segreto - Grotta
Nuove luci LED - Esedra e Appartamento del Giardino Segreto

Stefano Benetti - Direttore Musei Civici
26 aprile 2014

L’impegno rivolto alla valorizzazione di Palazzo Te ha compiuto un passo decisivo con l’introduzione nelle sale monumentali e nello splendido Appartamento del Giardino segreto del nuovo impianto di illuminazione LED iGuzzini, inaugurato il 28 marzo 2013.

L’illuminotecnica a supporto della valorizzazione dei monumenti è un elemento decisivo e strategico e oggi la tecnologia LED di ultimissima generazione offre soluzioni ottimali per assicurare una corretta conservazione e fruizione degli apparati decorativi e per valorizzare il giusto rapporto tra l’opera e la luce.
Per questo, Palazzo Te, grazie anche al sostegno economico di Regione Lombardia e alla collaborazione dell’architetto Roberto Soggia, si è dotato di un nuovo e moderno sistema illuminotecnico a LED in sostituzione del precedente impianto a lampade alogene e ad incandescenza.

Ora tutta la bellezza e la forza espressiva delle forme e dei colori di Giulio Romano sono tornati in piena luce.

Grazie all’uso studiato della nuova tecnologia dell’illuminazione, le raffinate e preziose decorazioni, le pitture murali, gli stucchi, i soffitti dipinti e dorati della villa giuliesca paiono ora risvegliati da una luce nuova che assicura, per ogni dettaglio, una sorprendente definizione visiva che per la prima volta rivela la cangiante tavolozza dell’artista.

Più alto è anche il livello di tutela conservativa del pigmento pittorico poiché il LED genera una bassa emissione di infrarossi, che determinano un aumento di temperatura, ed è totalmente privo di emissione di ultravioletti, che producono alterazioni cromatiche.

A ciò si aggiunga che quello adottato è anche un sistema di illuminazione eco-sostenibile perchè fondato sul basso consumo e sul risparmio energetico, con evidenti riduzioni dei costi di gestione.

Per tutte queste ragioni crediamo che il sistema illuminotecnico messo in opera si configuri come modello virtuoso nell’ambito della gestione pubblica dei beni culturali in quanto coniuga valorizzazione del patrimonio storico-artistico e risparmio energetico.

Dal punto di vista museografico, il supporto illuminotecnico individuato per le sale di Palazzo Te è quello del “Cestello da terra” polifunzionale integrato per illuminazione e sicurezza di produzione iGuzzini.

Sala dei Cavalli e Sala del Sole e della Luna prima e dopo l'installazione del nuovo impianto

Sala dei Cavalli - prima
Sala dei Cavalli - dopo
Sala Cavalli - prima
Sala dei Cavalli - dopo
Sala Sole Luna - prima
Sala Sole e Luna - dopo

Serata di presentazione - 7 giugno 2014

Luci LED - Serata di presentazione - entrata
Luci LED - Serata di presentazione - Sala dei Giganti
Luci LED - Serata di presentazione - Sala dei Cavalli
Luci LED - Serata di presentazione - Camera di Amore e Psyche
Luci LED - Serata di presentazione - Camera di Amore e Psyche
Luci LED - Serata di presentazione - Camera degli Stucchi