Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Per maggiori informazioni visita la pagina sull'utilizzo dei cookies in questo sito. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie. We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. Read our Privacy for more information or close this message and accept terms of use.

Lunedì, 21 Gennaio 2019 00:00

Un'opera al mese 2019. Nuovi modi di narrare la bellezza dell'arte con docenti, critici ed esperti

Unopera al mese 2019 brochure LOW 1Al via il ciclo di incontri “Un’opera al mese 2019”

Con il professor Carlo Sisi, storico dell'arte e Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, che il dipinto di Federico Zandomeneghi "La Ballerina - La grande danzeuse”, prende il via venerdì 25 gennaio alle 18.30 a Palazzo Te la terza edizione dell’iniziativa “Un’opera al mese 2019”, rassegna annuale, con appuntamenti mensili, dedicata a far conoscere ai Mantovani e ai turisti alcuni dei capolavori esposti a Palazzo Te, a Palazzo San Sebastiano, a Palazzo d'Arco e Galleria d'Arte Moderna della Fondazione BAM.

La rassegna, ideata dal direttore dei Musei Civici Stefano Benetti, è promossa dal Comune di Mantova con i suoi Musei e dall’Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani.

Con l’ausilio di contributi scientifici di autorevoli specialisti del settore provenienti da prestigiose istituzioni museali e culturali italiane, il pubblico sarà condotto all’osservazione diretta di un’opera e alla sua conoscenza.

Si tratta, dunque, di un’iniziativa che coniuga la qualità dell’offerta culturale con nuovi modi di comunicare l’arte, allo scopo di rendere sempre più partecipe il pubblico di ogni età ed interesse della bellezza conservata nei nostri musei, coniugando rigore scientifico e spirito divulgativo. Un percorso non canonico, dunque, per promuovere la conoscenza del patrimonio artistico mantovano, con uno sguardo rivolto al tema della necessità di salvaguardare e valorizzare i beni culturali.

Gli incontri saranno dieci e si terranno tra il 25 gennaio e il 13 dicembre in un viaggio nell’arte che toccherà tutte le epoche, dall’antico al contemporaneo, passando attraverso il periodo rinascimentale, con opere - dipinti, sculture, testimonianze archeologici

Il parterre degli studiosi coinvolti è di assoluto valore.